- Le finalità

- I partner

- Le attività

 

 

Le finalità


 

Sintesi obiettivi generali
1. Promuovere, attraverso 20 passeggiate, destinate a residenti nella provincia (sia originari del territorio che immigrati) ed a turisti-fotoamatori accompagnati da un fotografo di grande esperienza, tutti i musei aderenti all’Associazione Sistema Museale della Provincia di Ancona e di fatto l’intero territorio provinciale, con una peculiare attenzione al paesaggio rurale e ai centri storici e limitando l’uso di mezzi a motore.
2. Innescare un processo esperienziale e rappresentativo i cui fattori chiave sono da una parte i residenti sul territorio provinciale ed i turisti (fotoamatori italiani) e dall’altra il paesaggio della Provincia di Ancona.
3. Restituire alla cittadinanza e ai turisti le immagini fotografiche generate da questo processo grazie ad una mostra da collocare a Montecarotto in coincidenza della tradizionale passeggiata enogastronomica per le strade del Verdicchio.
Come nasce l’idea
L’idea poggia sulla profonda conoscenza che l’Associazione Sistema Museale della Provincia di Ancona ha maturato nell’ambito della fotografia e in particolare su di un episodio avvenuto durante il congresso dell’A.N.A.F. (Associazione Nazionale Arti Fotografiche), svoltosi a Chiaravalle nel 2004. In quell’occasione, alle foto dei musei commissionate dall’associazione, un buon numero di partecipanti preferì l’improvvisata organizzazione di una sessione di lavoro fotografico dedicata alla insolita fioritura della cipolla nel territorio di Castelleone di Suasa. 
“Paesaggi da scoprire – passeggiate con obiettivo” ha come scopo il dare a esperienze normalmente estemporanee una cornice organizzativa congrua e una continuità territoriale e cronologica tali da coinvolgere l’intero territorio provinciale per la durata di un anno.
Paesaggi da scoprire – passeggiate con obiettivo: quale idea di cultura?
Certe fotografie del paesaggio di Mario Giacomelli costituiscono l’icona più rappresentativa e conosciuta del territorio della Provincia di Ancona. “Paesaggi da scoprire – passeggiate con obiettivo” mira a creare un movimentato e articolato processo di rappresentazione e interpretazione dei nostri territori, attraverso la partecipazione congiunta di residenti e fotoamatori provenienti dal resto della penisola consentirà di approfondire la dimensione soggettiva di un paesaggio visto dai “locali” o dai “forestieri”, sorpreso in primavera o in autunno, concentrato in un dettaglio o abbracciato in un campo lungo, ritratto in piena luce o velato da ombre e nebbie.
Paesaggi da scoprire – passeggiate con obiettivo: quale idea di turismo?
“Paesaggi da scoprire – passeggiate con obiettivo” offre ai turisti foto-amatori e/o amanti del trekking e dell’arte 20 ottimi motivi per visitare i territori della Provincia di Ancona e soffermarvisi, destinando un’intera giornata o una mezza giornata a questi inediti itinerari tra arte, storia e natura. La formula è in piena sintonia con un concetto contemporaneo di turismo, incentrato sugli aspetti di scoperta, benessere, esperienza e rielaborazione piuttosto che su quelli di sudditanza verso l’eccellenza della destinazione. Allo stesso tempo, la formula recupera in maniera originale gli elementi della gita aristocratica: la visita ad una piccola raccolta museale, la passeggiata in campagna e poi soprattutto la compagnia del “fotografo”, che in collaborazione con la guida naturalistica riconosciuta dalla Provincia consente al piccolo gruppo di avvicinarsi in maniera non banale al paesaggio e dunque di reinterpretarlo fotograficamente.

 

 

 

I partner


 

4.2. Ruolo e partecipazione dei diversi partner nella realizzazione delle azioni programmate L’organizzazione e realizzazione complessiva del progetto a carico dell'Associazione Sistema Museale della Provincia di Ancona, gisperimentata nella organizzazione di itinerari turistico-culturali e di capacitdi rapportarsi in rete con altri partners per la realizzazione di progetti a livello locale, nazionale ed internazionale (vedi all. E).Il partner C.I.S., oltre al cofinanziamento in denaro, mette gratuitamente a disposizione la sua direzione e il suo personale di segreteria per il coordinamento e la promozione in ambito locale delle passeggiate nel territorio dei comuni di sua competenza (Montecarotto, Poggio San Marcello, Castelplanio, Rosora, Mergo, Serra San Quirico, Maiolati Spontini, Castelbellino, Monteroberto, San Paolo di Jesi, Staffolo e Cupramontana), nonchper il coordinamento e la promozione in ambito locale della mostra fotografica finale a Montecarotto.Il partner Circolo Fotografico AVIS di Chiaravalle mette gratuitamente a disposizione la consulenza del suo Direttivo e dei suoi associati per l’organizzazione, dal punto di vista fotografico, degli itinerari previsti dal progetto nell'intero territorio provinciale nonchper il coordinamento e la segreteria organizzativa del Concorso fotografico "Paesaggi da Scoprire - Passeggiate con obiettivo", nelle sue varie categorie. Si impegna altresa propagandare le attivitdel progetto fra i gli associati al Circolo AVIS di Chiaravalle, sia fotoamatori che no, fra i colleghi dei Circoli fotografici attivi nel territorio provinciale e regionale, nei confronti delle due Associazioni nazionali F.I.A.F. ed A.N.A.F., e all'interno del circuito AVIS, sia locale che nazionale.Il partner Comune di Montecarotto mette gratuitamente a disposizione i locali del Museo Civico e della Mail-art per ospitare la mostra fotografica di fine progetto, nelle sue varie articolazioni, nonchla sua direzione e il suo personale per l'allestimento, l'apertura e guardiania della mostra, l'organizzazione della cerimonia di inaugurazione con la premiazione dei fotografi vincitori, e la promozione in ambito locale dell'iniziativa, nonchper l'organizzazione e promozione dell'itinerario lungo il rio Trabocco, che peraltro oggetto di uno specifico progetto presentato dal Comune di Poggio San Marcello, quale ente capofila, e che vede come partner, tra gli altri, il Comune di Montecarotto ed il Sistema Museale della Provincia di Ancona. Provvederinoltre alla promozione del progetto, pubblicando nel proprio sito internet le informazioni circa il programma e le modalitdi adesione al predetto itinerario ed agli altri itinerari nel territorio provinciale, nonchper la partecipazione al concorso fotografico nelle sue varie articolazioni.Il partner Comune di Poggio San Marcello mette gratuitamente a disposizione la sua direzione e il suo personale per l'organizzazione e promozione dell'itinerario lungo il rio Trabocco, che peraltro oggetto di uno specifico progetto presentato da esso Comune di Poggio San Marcello, quale ente capofila, e che vede come partner, tra gli altri, il Comune di Montecarotto ed il Sistema Museale della Provincia di Ancona. Il Comune provvedera coordinare la partecipazione all'itinerario delle due aziende vitivinicole "Eredi Cesaroni" e "Goroni" di Poggio San Marcello, che hanno aderito al Sistema Museale in quanto stanno realizzando all’interno delle rispettive cantine delle esposizioni museali con gli antichi attrezzi agricoli e le vecchie attrezzature di cantina. Provvederinoltre alla promozione del progetto, pubblicando nel proprio sito internet le informazioni circa il programma e le modalitdi adesione al predetto itinerario ed agli altri itinerari nel territorio provinciale, nonchper la partecipazione al concorso fotografico nelle sue varie articolazioni.Il partner Comune di Rosora mette gratuitamente a disposizione la sua direzione e il suo personale per l’organizzazione di una degustazione di prodotti tipici del territorio che verrofferta ai partecipanti all’iniziativa, durante l’itinerario “Castelplanio - Rosora” del 12.07.2008.Il Comune si attivercon i produttori di salumi, formaggi, olio, vino e sapa affinchforniscano gratuitamente i loro prodotti, a titolo di promozione delle tipicitdel territorio. Provvederinoltre alla promozione del progetto, pubblicando nel proprio sito internet le informazioni circa il programma e le modalitdi adesione al predetto itinerario ed agli altri itinerari nel territorio provinciale, nonchper la partecipazione al concorso fotografico nelle sue varie articolazioni.Il partner Comune di Mergo mette gratuitamente a disposizione la sua direzione e il suo personale per l’organizzazione di una degustazione di prodotti tipici del territorio che verrofferta ai partecipanti all’iniziativa, durante l’itinerario “Serra San Quirico - Mergo” del 19.07.2008. Il Comune si attivercon i produttori di salumi, formaggi, olio, vino e sapa affinchforniscano gratuitamente i loro prodotti, a titolo di promozione delle tipicitdel territorio. Provvederinoltre alla promozione del progetto, pubblicando nel proprio sito internet le informazioni circa il programma e le modalitdi adesione al predetto itinerario ed agli altri itinerari nel territorio provinciale, nonchper la partecipazione al concorso fotografico nelle sue varie articolazioni.

 

 

 

Le attività


 

Il modello 
La formula ricalca quella già realizzata con successo dal Sistema Museale della Provincia di Ancona per la manifestazione, articolata durante tutto l’anno, “Musei da scoprire”, che prevede l’abbinamento, in un unico itinerario di una o mezza giornata a prezzi estremamente contenuti, della visita guidata al museo e/o ai monumenti del luogo con una degustazione di prodotti tipici (in una cantina, in un agriturismo o anche in un ristorante più “paludato”) e la partecipazione ad un evento culturale o di spettacolo organizzato dal Comune. In questo progetto la passeggiata foto-naturalistica sostituisce l’evento culturale (che, tuttavia, specie per le sagre enogastronomiche e le rievocazioni storiche, può anche costituire un elemento del paesaggio, globalmente inteso).
I partecipanti agli itinerari verranno accompagnati da un fotografo esperto del territorio, il che consentirà a tutti, semplici appassionati d’arte e natura, amanti della fotografia, residenti e turisti, di poter scattare le c.d. “belle fotografie”, nella stagione e all’ora giusta per cogliere determinati aspetti naturalistici (la fioritura della cipolla, appunto, l’ingiallirsi delle foglie nella faggeta) ed effetti di luce (all’alba, al tramonto, in pieno sole) che danno al monumento, all’albero, al “panorama” una dimensione diversa e difficile da realizzare casualmente. Insomma una sorta di “safari fotografico”, di “birdwatching” in cui l’oggetto dell’osservazione e degli scatti non è un animale o il suo habitat, ma il paesaggio, inteso come il “nostro” habitat, quello dell’animale uomo, che spesso ha piegato la spontanea organizzazione della natura ai suoi scopi, non necessariamente sfregiandola o deturpandola.
Laddove il “paesaggio da scoprire” assume valenze di più marcato aspetto ambientale, è prevista la presenza di una guida naturalistica abilitata dalla Provincia di Ancona, il che consentirà agli amanti della natura, alle famiglie, a bambini e giovani di poter ottenere, strada facendo, le opportune informazioni per un approccio meno superficiale al paesaggio naturalistico, con l’individuazione delle varie specie arboree o floreali, faunistiche e minerali, con notizie anche sulle “curiosità”, tipo l’utilizzo delle erbe in cucina o a scopo medicinale, ecc.
Elemento essenziale per il Sistema Museale rimane ovviamente la visita guidata al museo e/o al centro storico o ai monumenti presenti in loco, come memoria del territorio e punto di elaborazione della esperienza di “riappropriazione” e conoscenza operata con la partecipazione all’itinerario.
Infine, l’evento finale, con la premiazione dei vincitori del concorso e l’esposizione delle fotografie selezionate costituirà l’occasione per i partecipanti ai vari itinerari di incontrarsi, conoscersi e “confondersi” fra loro, utilizzando la visione delle foto come pretesto per un confronto sulle esperienze maturate nel rapporto con il territorio visitato. 
Le modalità di svolgimento
Gli itinerari di “Paesaggi da scoprire – passeggiate con obiettivo” saranno pubblicizzati con la loro pubblicazione sul sito web dell’Associazione (www.musan.it) e sui siti web degli EE.LL., quelli dedicati alle attività culturali ed al turismo. Fondamentale sarà la collaborazione con le due associazioni nazionali dei fotoamatori, la F.I.A.F. e l’A.N.A.F., sia a livello nazionale, regionale e provinciale, che con i circoli fotografici del territorio di volta in volta coinvolto dai vari itinerari. Gli itinerari verranno pubblicizzati nella newsletter di “Musei da Scoprire”, inviata agli abbonati ed ai titolari della Carta Musei della Provincia di Ancona e nelle newsletter delle predette Associazioni fotografiche. A livello locale verranno inviati comunicati stampa alle televisioni ed emittenti radiofoniche, ai quotidiani ed ai vari periodici di carattere culturale e turistico. E’ previsto l’acquisto di spazi pubblicitari ed inserti redazionali nelle principali riviste dedicate alla fotografia e l’invito di giornalisti specializzati ai primi itinerari, nei limiti del budget a disposizione.
Verranno infine realizzati due brevi opuscoli a colori con il calendario degli itinerari nei due periodi primavera-estate ed autunno-inverno, che verranno distribuiti nei musei, negli uffici relazioni con pubblico dei Comuni, negli IAT, nei centri d’informazione turistica, ecc.
Le prenotazioni per gli itinerari verranno effettuate, come di consueto fa il Sistema Museale, attraverso e-mail all’indirizzo museidascoprire@libero.it ed il Numero Verde 800.439392.
La presenza del fotografo, nella specie il M° Giorgio Marinelli ed i suoi collaboratori, tutti grandi conoscitori del territorio (la cui consulenza è prevista sin dall’elaborazione degli itinerari e della scelta delle date e degli orari delle iniziative), 
Allo stesso tempo, la presenza della guida naturalistica, 
La visita guidata al museo e/o al centro storico o ai monumenti presenti in loco verrà garantita dai collaboratori del Sistema Museale, ovvero dalle guide turistiche autorizzate.


SOTTOLINEARE CONTINUITA’ TURISTICA TRA PASSEGGIATE E MOSTRA 
Gli itinerari, per un numero di 20, verranno individuati tra quelli sottoindicati, a titolo meramente esemplificativo e non tassativo:
1. Primavera – Fabriano: visita al Museo della Carta e partecipazione al Palio di S. Giovanni
2. Primavera – Castelleone di Suasa: Prati di cipolla in fiore e visita al Parco Archeologico di Suasa
3. Primavera/Estate – Serra de’ Conti Fornace Hoffmann, Lungomisa, Museo delle Arti Monastiche Le Stanze del Tempo Sospeso
4. Primavera/Estate - Serra S. Quirico-Mergo Chiesa di S. Lucia, Cartoteca storica delle Marche, pranzo nel Parco presso La Becerca, percorso di S. Maria delle Stelle, chiesa di S. Marciana, Abbazia di S. Elena (itinerario da una giornata)
5. Cupramontana Visita al Museo Nazionale dell’Etichetta del Vino, Eremo dei Frati Bianchi, pranzo presso Azienda Agricola Sparapani, Abbazia di S. Elena, Poggio Cupro, Oasi naturalistica (?)(itinerario da una giornata)
6. Jesi Oasi Naturalistica di Ripa Bianca Visita al centro storico e alla pinacoteca civica
7. Senigallia Visita al museo di storia della mezzadria Sergio Anselmi, alle aree naturalistiche del Misa e alle case di terra
8. Castelplanio-Rosora Visita alla civica raccolta di arte storia e cultura e passeggiata lungo il sentiero del Granchio Nero, pranzo presso Agriturismo Croce del Moro, visita del centro storico di Rosora, rientro a Castelplanio (itinerario da una giornata)
9. Moie di Maiolati Spontini- Stazione e Pantiere di Castelbellino – Jesi: passeggiata in bicicletta (messa a disposizione dal CIS) e visita dell’Abbazia di S. Maria delle Moie e del centro storico di Jesi, rientro a Moie e pranzo (itinerario di mezza giornata)
10. Ancona Parco urbano del Cardeto cimitero ebraico sinagoghe
11. Loreto Visita al museo pinacoteca della Santa Casa di Loreto e area naturalistica del Musone
12. Castelfidardo Visita alla selva al Monumento della Battaglia e al Museo del Risorgimento
13. Offagna-Camerata Picena Visita al Museo di Scienze Naturali Luigi Paolucci e al cassero di Camerata Picena
14. Ancona-Offagna Selva di Gallignano e Visita al Museo di Scienze Naturali Luigi Paolucci
15. Maiolati Spontini Visita alla Casa Museo Gaspare Spontini e ai luoghi sponitiniani, Colle Celeste e il centro storico, pranzo a Maiolati Spontini (itinerario di mezza giornata)
16. Montecarotto-Poggio S. Marcello Visita al Museo civico della mailart, al centro storico, passeggiata lungo il Parco del Trabocco, visita al santuario di Poggio S. Marcello, visita al Teatro del Municipio, visione delle planimetrie catastali del 1777, rientro a Montecarotto, cena a Montecarotto (itinerario di mezza giornata) 
17. Castelbellino - Monteroberto - Visita a Villa Salvati di Pianello, visita del centro storico di Castelbellino, visita al Museo del Capoluogo di Castelbellino, pranzo a Castelbellino, passeggiata fino a Monteroberto, visita al centro storico del paese e al Palazzo Municipale ristrutturato, rientro a Pianello (itinerario da una giornata)
18. S. Paolo di Jesi – Staffolo Visita ad un’azienda vitivinicola e al Museo dell’arte del vino di Staffolo (itinerario di mezza giornata)
19. Corinaldo Visita al centro storico e all’area archeologica … (vedi)
20. Ostra Vetere Visita al Museo Maria Crocifissa Satellico, alle rovine della città romana di Ostra e alla casa di terra
21. Autunno: Eremo di S. Silvestro, faggeta e pinacoteca Bruno Molaioli 
22. Genga Visita al Museo Speleopaleontologico e Archeologico di S. Vittore alle Grotte di Frasassi e al Fiume Sentino
23. Sassoferrato Visita al Museo della Minera di Cabernardi e ai monti limitrofi
24. Arcevia Visita all’area archeologica di Montefortino e al Museo Archeologico Statale
25. Numana-Sirolo Visita all’antiquarium statale ed al sito archeologico I Pini
I partecipanti hanno la possibilità di far pervenire le proprie fotografie all’Associazione concorrendo così alla vincita in denaro di premi articolati in ben N. ? sezioni, a testimonianza del valore popolare dell’iniziativa (Colore, B/N, ecc ecc.) ma soprattutto proponendo i propri lavori per la selezione delle 100 fotografie che verranno esposte nel Museo Civico e della Mailart di Montecarotto nel mese di maggio 2009, in coincidenza con la passeggiata enogastronomia del Verdicchio.
Il gruppo di lavoro
L’organizzazione del progetto è in carico alla direzione della Associazione Sistema Museale della Provincia di Ancona, già sperimentata nella organizzazione di formule di turismo culturale diffuso. Per l’organizzazione delle passeggiate nei suoi comuni di competenza nonché per il coordinamento della mostra di Montecarotto, il partner C.I.S. mette a disposizione la sua direzione e il suo personale di segreteria.